Sono sicura che su Venezia avrai letto e sentito moltissimo, ma quante volte ti è capitato di leggere un itinerario consigliato da qualcuno che Venezia la vive tutti i giorni? Non sono nata a Venezia, mi ci sono trasferita per lavoro quasi sei anni fa e ne sono perdutamente innamorata… mi definisco ‘veneziana d’adozione’. Quello che troverai qui sotto è uno dei tanti itinerari possibili, un itinerario per un giorno insolito a Venezia, davvero semplice e completo di soste culinarie. Cosa aspetti a provarlo?

Partiamo con il nostro itinerario per un giorno insolito a Venezia!

Una volta sceso dal treno, invece di girare a sinistra come si fa classicamente, prendi il ponte degli Scalzi, davanti a te.

Subito dopo, gira a destra, prosegui fino al primo ponte in cui girerai a sinistra, camminerai dritto per un po’ e poi girerai nuovamente a destra, lì troverai i Tolentini.

Prosegui verso la fondamenta del Gafaro.

Sosta colazione: pasticceria ‘Da Tonolo’

Prosegui ancora e per la colazione/merenda, fermati alla pasticceria ‘da Tonolo’.

Dopo la merenda, imbuca la calle di Tonolo che ti porterà verso Campo San Pantalon, entra un attimo nella chiesa che trovi subito sulla tua destra, è gratis e sul soffitto troverai il più grande dipinto mai realizzato

Prosegui poi verso Campo Santa Margherita, attraversando il ponte, osserva la casa sulla tua sinistra, lì troverai il famoso Banksy del bambino con la fiaccola.

Sosta pranzo: osteria ‘Da Codroma’

Per il pranzo ti consiglio ‘Da Codroma’, fuori dalle classiche rotte turistiche, mangerai tipico, all’aperto, godendoti il sole.

Dopo aver mangiato con calma, dirigiti verso le Zattere: fai una bella passeggiata fino alla punta della Dogana, fermandoti a dare uno sguardo allo Squero di San Trovaso. Lo Squero è un tipico cantiere veneziano dove si creano, costruiscono e riparano le imbarcazioni di dimensioni contenute come le gondole, i sandoli e altre barche tipiche della tradizione lagunare veneziana.

farmacistainviaggio-squero-di-san-trovaso-venezia

Una volta arrivato alla Punta della Dogana, rimarrai sicuramente colpito da tutta la bellezza che avrai di fronte.

Svoltando a destra, troverai la scritta ‘gondole’, lì potrai prendere il traghetto che con soli 2€ ti porta dall’altra sponda, ai giardini reali di San Marco. Se sono aperti, fermati per una piccola sosta rilassante.

Dirigiti poi verso piazza San Marco, se avrai prenotato per tempo, potrai ammirare il tramonto dal campanile! 

Da Piazza San Marco, scegli tu come tornare verso la stazione… ricordando queste parole di Tiziano Scarpa.

“Perché vuoi combattere contro il labirinto? Assecondalo, per una volta. Non preoccuparti, lascia che sia la strada a decidere da sola il tuo percorso, e non il percorso a farti scegliere le strade. Impara a vagare, a vagabondare. Disorientati. Bighellona.”

Non dimenticare: il miglior modo per vivere e conoscere Venezia è perdersi!

Ah, se hai voglia di gustare un aperitivo e dei cicchetti super local, ti consiglio di fermarti presso l’Antica Osteria Ruga Rialto mentre sei sulla via del ritorno.

Spero che questo itinerario sia chiaro e che ti piacerà percorrerlo, per qualsiasi domanda ti aspetto nei commenti.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *